SHARE

La delusione d’amore è forse l’espressione più cocente della sofferenza emotiva tanto che mai espressione fu più corretta di quando nel «cuore spezzato» ne ravvisiamo la lacerazione, il dolore che ci mozza il fiato. È importante però, per quanto sia difficile recuperare in tali frangenti la lucidità, che ci sia chiaro che è una ferita che si cura, che ha bisogno del suo tempo ma che si rimarginerà e che una delusione d’amore per quanto devastante, non ci affliggerà per sempre.
È altrettanto importante però comprendere, ancor prima di chiederci come superare una delusione, che è necessario essere onesti verso se stessi e verso ciò che si vive dentro e fuori di noi, analizzando e realizzando davvero la situazione per quella che è di accettarla!
Non a caso Domenico Iapello ha creato un progetto interessante che insegna come superare una delusione e poi se si creano i presupposti riconquistare una ex oppure riconquistare un uomo, con il metodo della gentilezza e dell’eleganza.

Come superare allora una delusione?

Dovremmo innanzitutto capire che ciò che ci manca di quella persona, è forse l’idealizzazione che di questa ci siamo procurati e che la nostalgia che ci attanaglia è la costruzione dell’altro dentro di noi, che ciò che è vero, ciò che appartiene alla realtà è tutt’altro. Se la storia è terminata, è perché nel bilancio delle cose belle e brutte, nell’arricchimento che sempre una relazione ci offre, il saldo si è segnato in negativo. Ti fai dunque davvero molto male e ti vuoi davvero poco bene, se decidi di costruire un altare alla memoria, se ti tormenti sui perché e i percome, se ti attribuisci le colpe di tutto, se inizi a svalutarti.
Se hai bisogno di piangere, fallo! Le lacrime sono un balsamo per l’anima
Non temere di farti attraversare dal dolore, è essenziale, affinché tu possa realizzare con maggiore chiarezza ciò che ti è successo e ti sta succedendo. La tristezza in questi casi è fisiologica, piangere rilascia endorfine che ti calmano e ti mettono in connessione con te stesso.
Il come superare una delusione, è dunque questione che deve interessarci ma non quanto il rendersi conto che è necessaria una riflessione profonda del nostro essere stati coppia e delle risorse che possiamo maturare ora nell’essere soli. Attenzione però a non cadere nel pensiero ossessivo, altrimenti rischiamo un “loop” da cui non è possibile più venire fuori, soprattutto se vi fossero ancora delle possibilità di recupero della relazione.
Per stare meglio inoltre e scaricare la rabbia, puoi iniziare a fare uno sport così che anche la notte potrai dormire senza rigirarti nel letto. Come allora superare una delusione? Prendendoti innanzitutto cura di te! Delle tue condizioni emotive e quindi anche di salute! Come per il pianto, il movimento sviluppa livelli elevati di beta-endorfine, che sono dei veri e propri analgesici naturali, capaci a rasserenarci e stabilizzarci. Fai anche attenzione la tua alimentazione, cerca di nutrirti e con criterio, non esagerare in un verso o nell’altro, non passare dall’inappetenza alla fame nervosa.

Dedicati alla lettura
Leggere ti aiuta, non solo perché ti concentra su di te e sul contenuto del testo ma ti distoglie dal pensiero ossessivo, ti consente di sperimentare emozioni diverse da quelle che ti angosciano e ancora: la lettura può offrirti nuove chiavi interpretative del reale, renderti creativo, interrogarti su delle soluzioni che fino a quel momento, non avevi neanche pensato di poter prendere in considerazione. Dunque: come superare una delusione se prima non ci impegniamo a colmare il vuoto che sentiamo dentro? Per poter venirne fuori, mettiti davvero in gioco e iniziamo a dare il via libera alla fantasia, alle attività nuove o che ti appassionano maggiormente. Concentrati sugli errori commessi in passato ma per valorizzare ciò che è nel presente: ora è necessario infatti che tu ti prenda cura di te stesso.

Non fare chiodo scaccia chiodo!
Al primo momento di smarrimento, rabbia, paura, può subentrarne un altro fatto di ansia dove il bisogno di ricostruirsi in un’altra relazione, diventa, se non si è pronti e non si è sufficientemente elaborato il lutto della perdita, una trappola anche peggiore del rimuginare e del ricordare continuamente la storia precedente. Non hai da dover dimostrare o dimostrarti nulla, non devi vendicarti di nessuno, non misurarti con questa tua fragilità, fino a quando non sarai pronto/a e con la cassetta degli attrezzi della tua emotività ben fornita. La questione dunque del come superare una delusione, non è meno importante di quanto questa agisca dentro di te, cambiandoti, mutando il tuo carattere, l’idea che ti eri fatto/a fino a quel momento della tua vita. Può rafforzarti o infragilirti, renderti più combattivo/a o ammorbidirti, di certo è importante che tu faccia tesoro del portato emotivo che questo tipo di sofferenza rappresenta (e una volta superata) ha rappresentato, che ti dia la misura di ciò che cerchi, di ciò che davvero vuoi per te stesso/a, cosa chiedi realmente ad una relazione a due. Una volta che avrai fatti tutti i passi necessari, sarai finalmente una persona che potrà definirsi “guarita” e pronta nuovamente ad innamorarsi!

SHARE
Articolo precedenteCome pulire l’ombelico
Articolo successivoQuali vestiti piacciono ai ragazzi
Sono un esploratore a tempo pieno e non mi stanco mai di imparare. Trovare soluzioni pratiche ai problemi è il mio punto di forza. Grazie alla passione per la comunicazione ho deciso di studiare Pnl (neuro-scienza della programmazione linguistica) e approfondire negli anni gli aspetti più svariari riguardanti le relazioni di coppia e la riconquista.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here